SEI ALLA RICERCA DI UN SISTEMA DI ALLARME
PER LA TUA CASA O LA TUA AZIENDA?

Tutte le persone che hanno subito un furto o temono di subirlo e vogliono evitare conseguenze drammatiche devono sapere come difendersi dai ladri.

Scarica gratis i primi 10 Segreti
per diventare un ladro!

NON PRENDERE UNA DECISIONE SUL SISTEMA DI ALLARME PER LA TUA CASA O AZIENDA SE PRIMA NON HAI LETTO QUESTI PREZIOSI DATI

Negli ultimi dieci anni i furti in casa sono più che raddoppiati. Solo nell’ultimo anno l’incremento è stato del 5,9%. "Si tratta - evidenzia il Censis - di un aumento molto più accentuato rispetto all'andamento del numero totale dei reati e dei furti nel complesso, e in controtendenza rispetto all’andamento dei furti di autoveicoli e degli omicidi".

 

ECCO LE 3 COSE CHE DEVI SAPERE SE CI TIENI ALLA TUA FAMIGLIA

 

LA PRIMA COSA È CHE LE FORZE DELL’ORDINE ESEGUONO UN LAVORO FANTASTICO MA DA SOLE NON SONO SUFFICIENTI PER SVENTARE I FURTI

 

Negli ultimi dieci anni i furti in casa sono più che raddoppiati. Solo nell’ultimo anno l’incremento è stato del 5,9%. “Si tratta – evidenzia il Censis – di un aumento molto più accentuato rispetto all’andamento del numero totale dei reati e dei furti nel complesso, e in controtendenza rispetto all’andamento dei furti di autoveicoli e degli omicidi”.

La zona d’Italia più colpita è il Nord-Ovest. Qui, nell’ultimo anno, i furti in abitazione sono stati 92.100 aumentando del 151% nel decennio. Oltre il 20% dei furti denunciati è avvenuto in tre province: Milano (19.214 reati), Torino (16.207) e Roma (15.779).

Considerando il numero di reati rispetto alla popolazione residente, in cima alla graduatoria delle province italiane più bersagliate si trovano Asti (9,2 furti in abitazione ogni mille abitanti), Pavia (7,1 ogni mille), Torino (7,1 ogni mille) e Ravenna (7,0 ogni mille).

Le province in cui i furti in casa sono aumentati di più nell’ultimo decennio sono Forlì-Cesena (al primo posto, +312,9%), Mantova (+251,3%), Udine (+250,0%), Terni (+243,7%) e Bergamo (+234,3%).

Tra le grandi città, gli aumenti maggiori si registrano a Milano (+229,2% nel periodo 2004-2013), Firenze (+177,3%), Torino (+172,6%), Padova (+143,3%), Palermo (+128,4%), Venezia (+120,9%), Roma (+120,6%), Bologna (+104,5%) e Verona (+103,4%).

Nel 2013 sono state denunciate a piede libero per furti in abitazione 15.263 persone (+139,6% rispetto al 2004), di cui 1.366 minori (il 9% del totale). E sono state arrestate 6.628 persone, di cui 486 minori (il 7,3% del totale).

 

Scarica gratis i primi 10 Segreti
per diventare un ladro!

LA SECONDA COSA È SE VIVI IN UNA DI QUESTE PROVINCE NON PUOI SENTIRTI SICURO

Prime dieci province per numero di furti negli esercizi commerciali nel 2015 e variazione % rispetto al 2014:

Milano da 12.221 nel 2014 a 11.371 nel 2015 -7,0%
Roma da 9.293 nel 2014 a 9.226 nel 2015  -0,7%
Torino da 5.848 nel 2014 a 5.212 nel 2015  -10,9%
Bologna da 3.962 nel 2014 a 4.042 nel 2015  2,0%
Firenze da 2.819 nel 2014 a 2.950 nel 2015  4,6%
Napoli da 2.727 nel 2014 a 2.881 nel 2015  5,6%
Brescia da 2.709 nel 2014 a 2.460 nel 2015  -9,2%
Venezia da 2.318 nel 2014 a 2.044 nel 2015  -11,8%
Padova da 2.326 nel 2014 a 1.974 nel 2015 -15,1%
Genova da 2.011 nel 2014 a 1.912 nel 2015 -4,9%

Fonte: Ministero dell’Interno

 

LA TERZA COSA È COME POTER AUMENTARE LA TUA SICUREZZA

 

Quali consigli puoi fornire a chi è vittima di furti nella propria casa o azienda?

 

Dal momento che non tutte le situazioni di furto casa non sono uguali, non è facile fornire delle modalità di difesa comuni da adattare alle circostanze e alle diverse tipologie di furto.

Al riguardo, si possono fornire alcuni utili suggerimenti in merito:

  • Assicurati di avere buone serrature e serramenti su tutti gli accessi.
  • Prevedi un sistema di allarme antintrusione e di videoregistrazione.
  • Installa un sistema d’allarme interno, possibilmente sia perimetrale che volumetrico.
  • Ricordati che sempre più spesso una sirena che suona non viene ascoltata da nessuno: informati per un collegamento di tele-allarme con le Forze dell’Ordine.
  • Affidati ad un professionista. Un’installazione errata può rendere inutile i sistemi di videosorveglianza o di allarme così come le barriere antintrusione.

Ad esempio: se i collegamenti elettrici fossero accessibili dall’esterno si potrebbe facilmente escludere l’allarme.

  • Evita di lasciare chiavi o beni personali in luoghi fuori dal tuo controllo.
  • Lascia una luce accesa: una casa illuminata scoraggia i malintenzionati e consente, in caso d’installazione di un impianto di videosorveglianza, una migliore registrazione delle immagini.
  • Se si verificano cali di tensione non “giustificati” o ripetuti falsi allarmi, fai verificare attentamente il tuo impianto d’allarme e presta maggiore attenzione: potrebbe essere una prova di manomissione dell’impianto stesso.
  • Fai affidamento sulle Forze dell’Ordine presenti sul territorio

SEI ALLA RICERCA DI UN SISTEMA DI ALLARME PER LA TUA CASA O AZIENDA?

Tutte le persone che hanno subito un furto o temono di subirlo e vogliono evitare conseguenze drammatiche devono sapere come difendersi dai ladri.

Scarica gratis i primi 10 Segreti
per diventare un ladro!